Solidarietà a Bruno Falzea da parte dell’on. Zacchera

> Da: “On. Marco Zacchera”
> Data: Fri, 18 May 2007 18:39:23 +0200
> A: “riccardo.debenedetti”
> Oggetto: Re:Sciopero della fame a Grosseto di una vittima di
> fallimentoimmobiliare
>
> sono assolutamente d’accordo e vorrei esprimere tutta la solidarietà a Bruno Falzea. Se – nello specifico – posso fare qualcosa per il suo caso lo farei davvero volentieri. Datemi dettagli!
Marco Zacchera

Quarto giorno di sciopero della fame

Siamo giunti al quarto giorno e la debolezza si fa sentire, nel frattempo cerchiamo di capire che aria tira nel Palazzo Comunale incontrando al volo l’Assessore al Turismo il quale ci conferma che l’Assessore al Patrimonio, figura competente alla risoluzione della delicata e complicata questione, sta studiando i carteggi con i vari procedimenti. Lo abbiamo sollecitato invitandolo nuovamente a farsi portavoce perché si arrivi a una rapida soluzione.

Intanto Bruno stamani ha dovuto presenziare a una delle innumerevoli udienze (già programmata da tempo) legate alle vicende della propria casa e al suo ritorno, sfiduciato e scoraggiato, si arrabbia per il pesante silenzio e per la mancanza di un aggiornamento ufficiale da parte del Comune che possa aiutarlo a sperare in una rapida soluzione. Basterebbe infatti che il Comune sottraesse dalla procedura fallimentare l’appartamento di Falzea, di fatto ancora di proprietà del comune, revocando la convenzione che fu stipulata a suo tempo con l’impresa e riassegnarne quindi la proprietà quale legittimo proprietario.
Domenico Cotroneo

Terzo giorno a Grosseto

Terzo giorno nel quale si avvertono i primi malesseri, soprattutto alle gambe e alla schiena, un leggero senso di sbandamento ci pervade ma riusciamo a contenerlo con l’assunzione di succhi di frutta ed acqua.
Continuano le manifestazioni di solidarietà da parte dei cittadini che si fermano al gazebo, alcuni portandoci del cibo, altri portando da bere, qualcuno vuole contribuire con dei soldi (chi 5 e chi 10 euro), ovviamente rifiutiamo meravigliati di tanta partecipazione.
Siamo ancora in attesa di un aggiornamento istituzionale sulla questione per il quale dovremmo attendere qualche giorno. D’altra parte 16 anni di procedimenti giudiziari necessitano di un certo studio da parte degli uffici tecnici per poter arrivare alla soluzione che è già stata peraltro suggerita dall’avv. Carollo. Basterebbe infatti che il Comune sottraesse dalla procedura fallimentare l’appartamento di Falzea, di fatto ancora di proprietà del Comune, revocando la convenzione che fu stipulata a suo tempo con l’impresa e riassegnarne quindi la proprietà a Bruno quale legittimo proprietario.
Anche oggi abbiamo ricevuto la visita della consigliera comunale dott.ssa Perillo che sta sollecitando il Sindaco ad una rapida soluzione del problema, oltre a quella del consigliere dott. Gabriele Baccetti che si è informato anche tramite il legale di Falzea, chiedendo consigli tecnici per risolvere la questione (tra l’altro il dott. Baccetti è anche un curatore fallimentare).
Ci teniamo a segnalare la visita della sig.ra Milvia Gaggioli, nostra associata.
Oggi Tv9 e Teletirreno hanno eseguito le riprese al nostro gazebo chiedendoci un aggiornamento sullo stato di salute e sulle eventuali novità istituzionali, molto probabilmente andrà in onda nei tg locali di stasera.
Domenico Cotroneo
foto0003_300×225shkl.jpg

Seconda giornata di sciopero della fame a Grosseto

Giornata pesante quella di oggi, inizia a farsi sentire un senso di debolezza, ma le continue manifestazioni di solidarietà che riceviamo dai cittadini di Grosseto ci incoraggiano ad andare avanti.
Non sono mancati sfoghi a voce alta da parte di alcuni che hanno pesantemente criticato il Comune per le ingiustizie affrontate dal nostro Falzea in questi 16 anni.
Alle 15,30 di oggi abbiamo ricevuto la visita della Consigliera Comunale Dott.sa Perillo alla quale abbiamo per l’ennesima volta illustrato la vicenda di Falzea.
Alcune associazioni, tra le quali l’ASPPI Associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari, nella figura del Presidente geom. Velio Giuggioli, e “Le Querce di Mamre“ ci hanno portato la loro solidarietà.
Alle 19,00 l’incontro più importante è stato quello con il Vescovo mons. Agostinelli che ci ha portato il suo saluto dimostrando solidarietà a Bruno Falzea e a tutti gli intervenuti (il gazebo era completamente affollato).
Possiamo definire positiva la giornata anche a seguito di alcune indiscrezioni che ci hanno confermato l’interessamento da parte del Sindaco alla soluzione della questione insieme agli Assessori competenti…
Domenico Cotroneo
foto0036_300×225shkl.jpg

La cronaca da Grosseto

Ore 11,00 – Presso il gazebo (siamo sotto la finestra del Sindaco di Grosseto) sono presenti: Bruno Falzea, Domenico Cotroneo, Adriano La Rocca, Daniele Moscardi, la sig.ra Maria Falzea (sorella di Bruno), la sig.ra Liliana Palombo, la sig.ra Reale Carmela, l’Avv. Carollo (Legale di Bruno).

Ore 11,30 – L’ Agenzia di Stampa ANSA ci prepara subito la prima amara sorpresa sbagliando il comunicato inviato alle varie testate giornalistiche, radiofoniche e televisive, inserendo Piazza della Repubblica a Firenze come luogo dello svolgimento della conferenza stampa e non Grosseto come precisato dal nostro lancio.
Riceviamo le scuse da parte dell’ANSA che rimedierà l’errore indicando per domani, alle varie redazioni, lo svolgimento di un’altra conferenza stampa. Nel frattempo sono arrivati i giornalisti della Nazione, Il Tirreno, il Corriere della Maremma, oltre alle televisioni locali come TV9, Teletirreno, RTV 38. Ci siamo purtroppo persi RAI 3 che era a Firenze ad attenderci.

Ore 14,00 – A livello istituzionale abbiamo avuto la visita dell’Assessore al Turismo Dott. Marco Barzanti e del Sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi che ha manifestato la volontà di fare piazza pulita di tutte quelle situazioni poco chiare ereditate dalle precedenti legislature (in carica da circa 11 mesi) e che hanno alimentato questa vicenda (vedremo).
Oggi peraltro si terrà la Riunione di Giunta del Comune di Grosseto annunciataci anche dal Sindaco Bonifazi

Ore 17,00 – La vittima di un fallimento immobiliare si presenta allo stand apprendendo solo da noi dell’esistenza del Fondo per le vittime di Fallimenti Immobiliari. Non ci sono parole.
Domenico Cotroneo
foto0031.jpg

È iniziato lo sciopero della fame di Bruno Falzea

A Grosseto, in piazza del Duomo. Una vicenda lunghissima ed estenuante, in cui un onesto cittadino viene tenuto in ostaggio dalla procedura fallimentare, cieca e sorda a ogni senso comune della giustizia. Impossibile da sintetizzare. Un dato per tutti: sedici anni, sono sedici anni che Bruno Falzea lotta per la sua casa, pagata e strapagata, così come sono stati pagati fino all’ultimo centesimo avvocati e legali… ora rischia l’asta del proprio appartamento.