Lo sfratto della famiglia Di Vara

La vicenda Consorzio Coop. Casa Lazio torna alla ribalta della cronaca, ma soprattutto segnala la natura drammatica e non ancora risolta dei problemi che essa comporterà nel tempo.
Si tratta dello sfratto della famiglia Di Vara, obbligata a liberare la propria casa senza poter entrare in quella comprata dal Consorzio.
La storia la potete leggere in questi articoli dell’edizione romana del «Corriere della sera» e del «Messaggero».
La richiesta pressante e urgente che il CONAFI-ASSOCOND fa alle autorità è quella dell’istituzione di un tavolo tra Prefettura e Comune e Regione e famiglie coinvolte per crecare di attenuare gli effetti drammatici di questa situazione.

Se ci fossero altre famiglie nelle stesse condizioni dei Di Vara segnalino la loro situazione in modo che si possa fornire alle autorità un dossier completo in grado di fornire elementi utili alla soluzione positiva dei casi.

Annunci